mercoledì 28 settembre 2011

Tagliatelle di zucca ai funghi

Buongiorno!


Ebbene sì! Ormai il week end è...pasta fatta in casa.
Dall'orto sono arrivate queste bellissime zucche.
Ho arruolato mio papà per tagliarla e poterla surgelare....credo che per un po' ne avrò da usare.


La zucca è comunemente usata nella cucina di diverse culture: oltre alla polpa di zucca, se ne mangiano anche i semi, opportunamente salati. La zucca è un ortaggio che si presta a mille ricette: si consuma cucinata al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella. Dai semi si ottiene un olio rossiccio usato in cosmesi e cucina tradizionale.
Nei paesi anglosassoni la zucca è utilizzata per la costruzione della Jack-o'-lantern, caratteristica lanterna rudimentale utilizzata durante la festa di Halloween per scacciare streghe e fantasmi.

Sabato ho iniziato ad usarla per fare la pasta. A casa avevo dei funghi e la passata della Valgrì.

"Valgrì, lo specialista del pomodoro che opera, dal 1992, a Nocerino Sarnese, il Paradiso Terrestre del rosso.
La sua mission è selezionare e presentare sul mercato solo prodotti alimentari di alta qualità. Nella fertile terra del Sud, Valgrì sceglie con cura il meglio, per provenienza, genuinità e sapore, allineandosi con la più alta produzione presente sul mercato.
Conciliando innovazione, tradizione e qualità Valgrì propone sulle tavole degli italiani prodotti veraci e genuini, in grado di impreziosire ogni pietanza.
La "Linea Rossa" comprende: pomodori pelati, l'esclusivo "cuore di polpa", la passata di pomodoro, il doppio concentrato di pomodoro.
Vi sono poi gli straordinari, piccoli e saporitissimi pomodorini al naturale anche con peperoncino piccante; sono i famosi "pomodorini d'ò piennolo" coltivati in collina, di cui Valgrì va particolarmente fiera. Completano la gamma di successo i sughi pronti, preparati con una ricetta semplice e genuina proprio come fatti in casa
Valgrì produce poi i legumi, il grano per pastiera, tipica lavorazione del Sud, le pesche sciroppate, il mais, i peperoni ed i funghi, prodotti nei quali si conservano ed esaltano i particolarissimi aromi delle terre del Mezzogiorno d'Italia, che fanno diventare qualunque pietanza un piatto "speciale", unico, appetitoso ed attraente.
Fra poco due novità assolute: i pomodorini al forno sottolio e l’originale passata di pomodorini, alla cui preparazione gli esperti hanno dedicato un’approfondita ricerca per venire incontro alle nuove esigenze dei consumatori." (notizie prese direttamente dal loro sito).

Ho pensato che la passata Valgrì con la sua densità, il suo colore ed il suo sapore, potesse sposarsi bene con i funghi ed arricchire la mia pasta alla zucca.

Ingredienti:
per le tagliatelle
300 gr di semola rimacinata di grano duro Molino Chiavazza
3 uova
30 gr di zucca
olio
per il sugo
passata densa Valgrì
300 gr di funghi misti
1 peperoncino
sale kala namak indiano viola Tec-Al
burro
vino bianco

Procedimento:
per prima cosa ho cotto la zucca, poi ho impastato tutti gli ingredienti per fare le tagliatelle con il robot di cucina ed ho usato la mia Atlas Motor Wellness della Marcato.
Rispetto alle tagliatelle della scorsa settimana ho usato la semola rimacinata di grano duro, come molte di voi mi avevano consigliato, e non ho aggiunto sale nell'impasto.
Per fare il sugo ho prima fatto saltare con un po' di burro i funghi, li ho sfumati con del vino bianco, ho aggiunto la passata, il sale indiano (mamma che buono!!!! un sapore "diverso") ed ho aggiunto il peperoncino dell'orto (super piccantissimo!). Ho lasciato cuocere.


Ho cotto le tagliatelle in abbondante acqua salata, ho scolato ed ho condito.




Le tagliatelle non hanno preso il color zucca che speravo, la prossima volta aggiungo più zucca. Erano comunque molto gustose!
Un abbraccio!

13 commenti:

  1. Ciao Ale,
    buongiorno e che buongiorno con le tue tagliatelle alla zucca: un inno all'autunno!
    Bravissima!!
    ciao
    Giovanni

    RispondiElimina
  2. ma tu guarda.. e chi te ferma più con la pasta in casa!!! ottime e perfette le tue tagliatelle.. e sai che devo provare anche io mettendo la zucca nell'impasto?? mi incuriosisce!!! Per la passata che hai usato non ho dubbi.. so che è il tuo sugo è venuto buonissimo!!! E che meraviglia la zucca!!magari avere un orto.. uffffffff a dopo amica :-) bacioni

    RispondiElimina
  3. GNAM...VOGLIO PROVARE ANCH'IO!BACI!

    RispondiElimina
  4. che acquolina che mi viene a vedere questo goloso e buonissimo piatto...
    lia

    RispondiElimina
  5. @Buongiorno Giovanni! L'autunno in tavola =)
    @Bella Claudia prova....poi sai con il resto della zucca cosa ho fatto???? sì lo sai =)
    @grazie Carla
    @Francy provaci...baci
    @Lia cara...vieni a cena? =)

    RispondiElimina
  6. Io ho una zucca in campagna che aspetta di essere raccolta e mangiata! Mi piace il concetto della tagliatella di zucca!

    RispondiElimina
  7. non ho un orto ma mi sono arrivate comunque due belle zucche che voglio proprio aprire e mangiare , devo aspettare almeno un'altra settimana prima che siano mature al punto giusto ... intanto ti scopiazzo la ricetta e poi si vede, ci sono talmente tante cose da fare con la zucca !

    RispondiElimina
  8. Ma che belle queste zucche! Sai che anche io e mio marito l'anno scorso abbiamo fatto una jack o' lantern? E' venuta pure bene! Naturalmente ho congelato la polpa della zucca (che io adoro) e l'ho usata per diverse ricette!

    RispondiElimina
  9. @Elena cosa fai ancora lì...corri a recuperarla....hahahaha
    @ciao bella ora corro da te devo chiederti una cosa
    @Chiaretta che meraviglia...io non l'ho mai fatta, ma le adoro =) ehi mica scappi eh...devi raccontarmi di ieri =)

    RispondiElimina
  10. Bellissima idea!

    Ilaria di AtuttaCannella!

    RispondiElimina
  11. Che buona e originale la tua idea....sfiziosa e alternativa al punt giusto...bacini

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...