mercoledì 28 marzo 2012

Spaccatelli piccanti



Buongiorno!


L'altro giorno ho assaporato un pomeriggio primaverile.
Mi sono presa una pausa e sono andata a bermi un caffè in riva al lago. Ho respirato l'aria limpida e pulita, ho sentito il primo sole caldo sulla pelle, ho fatto scorrere lo sguardo libero tra acqua e terra, ho lasciato la mente incondizionata, stuzzicata solo dai profumi dei fiori sbocciati, ho curiosato in una tipica giornata di turisti americani arrivati in battello.
A farmi compagnia, le ultime pagine del libro "Un filo d'olio" di Simonetta Agnello Hornby (ed. Sellerio). Era il libro giusto, un libro che sa di tradizione e che emana profumi di storie di vita semplice. Simonetta, con l'aiuto della sorella Chiara, ha voluto trascrivere le ricette della nonna Maria, ricette della loro infanzia che per anni erano rimaste nel classico quadernetto ingiallito. Con questo libro Simonetta vuole far rivivere la cultura della tavola della loro casa, delle loro estati di villeggiatura nella grande casa padronale di metà Novecento a Mosè, in Sicilia.
Chissà se, un giorno, racchiuderò mai in un libro le sensazioni che provo da anni seduta in riva al mio lago e le esprimerò trascrivendo i piatti della mia cucina...ai posteri l'ardua sentenza.

Tra pasta e riso? A casa mia senza dubbio vince il riso, ma ogni tanto un buon piatto di pasta con un buon sughetto profumato al Chianti ed ottenuto dopo lenta cottura a fuoco basso...si può fare.

Ingredienti (per 3 persone):
250 gr di Spaccatelli Pasta Ricca
3 cipolle rosse grosse tagliate finemente
salsiccetta sgranata
1 dado vegetale
1 scatola di pomodorini al naturale Valgrì
1 cucchiaino di salsa piccante (ricetta qui)
olio evo Dante
vino rosso Chianti

Procedimento:
Far appassire la cipolla in un filo d'olio, aggiungere la salsiccetta sgranata e lasciare rosolare.
Coprire con il vino rosso, aggiungere il dado e lasciare cuocere a fuoco lento per qualche minuto.
Aggiungere i pomodorini, il pesto piccante e cuocere per altri 40 minuti circa continuando a girare.
Nel mentre preparare la pasta in abbondante acqua salata.
Scolare la pasta e condirla con il sughetto.

10 commenti:

  1. Che bello!!!ti invidio sai?? io tutt'al più posso sedermi sulle rive del Tevere.. con qualche sorcetto che mi passa accanto.. eh nooooooooooooooo!!!! E vabbè.. vedrò quel lago anche io con te!!! Ottimo questo primo piatto.. adoro sti sughi.. con la salsiccia!! Amica ma lo sai che il mio punto debole in cucina sono proprio i ragù??? ehehehe Ric dice che non sanno di niente! ahahaahaha A Dopoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno!!! Come non sanno di niente?!?! Non ci credo...tremendo quel Ric...quando viene al lago gli tiro le orecchie haahahahaha

      Elimina
  2. se si parla di poiccante ci sono subito!dai questo piatto di pasta e'veramente super!....altro che riso!

    RispondiElimina
  3. mmm quanto mi piacciono i sughi piccanti!!! e che bello potersi sedere in riva al lago col sole... anche a me piace farlo in scozia in spiaggia quando ci sono le belle giornate! un bacione!

    RispondiElimina
  4. Veramente golosa.......la segno e la provo sicuramente....bacini

    RispondiElimina
  5. Ciao Ale! Mi chiamo Vica e mi piace alla follia il tuo blog! Mi iscrivo con piacere! Se ti va passa a trovarmi, sarei felice;)
    p.s.: questa ricetta mi farebbe impazzire, io adoro il peperoncino!!!!!

    RispondiElimina
  6. Che bontà questa pasta! Vorrei tanto venire dalle tue parti, non ci sono mai stata e sono convinta che sia una zona stupenda!

    RispondiElimina
  7. Bella questa pasta!!! buono il peperoncino:)
    Buona serata
    Laura

    RispondiElimina
  8. buonasera a te ale, e grazie di essere passata. grazie alla tua visita oggi siamo arrivati a 40.000.
    evvvvai!!!!
    un bacione, grazie davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero?!?!? che onore...allora sono felice ancor di più di esser passata...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...