giovedì 19 aprile 2012

Pane dolce alla cannella...OGGI CUCINA PER NOI...


Buongiorno!


L'ospite di oggi è Cran, 34 anni, amministratrice del blog Cappuccino e Cornetto.
Appassionata di arte in ogni sua forma di espressione, definisce la sua vita come "una ricetta senza dosi: zucchero, uova, farina, latte, tutto insieme in una ciotola, mescolo e guardo impaziente nel forno cosa succede…qualcosa di dolce ne verrà fuori!"
Adora gli animali, la natura, il cinema, i libri, i viaggi, il buon mangiare e il buon bere.
Un suo difetto confessato? Non sa star zitta! 
Entrare nel suo blog vuol dire entrare nel suo bar virtuale e con lei parlare di cucina, di libri e di delizie al palato. Se volete leggere la storia di come è nato il nome leggete pure qui.
Io quando entro in questo bar virtuale, cerco un posto comodo, prendo la lista sul bancone e mi affido ai consigli del giorno della cuoca, so di non uscirne mai delusa.
Mi hanno molto incuriosita alcune sue ricette abruzzesi come i fiadoni, le ferratelle e ricette toscane come il panforte.
Le piace essere innovativa nell'offrire servizi ai lettori. Ha inventato, ad esempio, le Recipe cards, una sezione del blog dove trovare ricette in formato semplice da visualizzare e stampare.
Ed ha creato pure il punto di raccolta di tutti i contest in essere qui.
Provate ad entrare anche voi una mattina da Cappuccino e Cornetto, andate a conoscere Cran ed il suo angolo.

Ciao Cran, foodblogger per passione o foodblogger per professione?
Sicuramente foodblogger per passione. Ho sempre usato il blog per esprimermi, per condividere le ricette di casa con i miei lettori, per scambiare pareri e conoscenze sulle basi della cucina.
Ho sempre amato stare ore ed ore a fissare la nonna e poi anche la mamma in cucina, ero una di quelle che non arrivava al tavolo, ma stava lì ferma, rapita dai movimenti lenti e amorevoli di quelle mani che impastavano il pane, le torte, i biscotti. Guardavo con ammirazione quelle creazioni ecredo che sia stato proprio questo il motivo per cui il mio blog è pieno zeppo di ricette fatte con amore. Mi piace cucinare, è un momento di relax, un modo per potermi sentire libera di fare quello che mi piace davvero e di solito questo momento è un momento privato; poi lo condivido con i lettori, ma effettivamente mi piace cucinare da sola e avere tutto il tempo possibile per i miei esperimenti. Quindi, per ritornare alla domanda inziale, direi: sicuramente per passione, ma sognare non guasta mai, quindi se mai dovesse succedere che la mia passione possa diventare qualcosa di più...perchè no.

Parlaci un po' del tuo blog, quando è nato, come è nato, gioie e "dolori"...
Cappuccino e Cornetto è nato il primo ottobre del 2010, da quel momento ne ha passate veramente tante.
Ero una delle tante studentesse fuori sede che durante il periodo universitario preparava cene e serate con gli amici, cucinando e mangiando in compagnia. Ero quella del gruppo che diceva sempre: "stasera a casa mia!"
A causa però del terribile evento del 9 aprile del 2010, ho dovuto cambiare un po' le mie abitudini e mi sono ritrovata ad essere una studentessa senza gli amici di sempre e sradicata da quell'ambiente universitario divertente e allegro.
Così, per non perdere l'abitudine di far provare i miei dolci ai miei amici, decisi di metterle su un blog.
L'idea è nata da lì, anche se poi i miei amici mi hanno fatto notare che è diverso avere le ricette da fare invece di arrivare a casa e trovare i piatti pronti!
Ho cercato di creare con il blog un "angolo di bar", come era quello che avevo a L'Aquila. Era un momento piacevole della mia giornata; la mattina mi concedevo un 'ora per la colazione, al bar con il quotidiano Cappuccino e Cornetto, insieme al mio migliore amico (che poi è Blueberry, che gestisce con me il blog, anche se lui preferirebbe fare l'assagiatore ufficiale).
Dopo un anno di blogging sulla piattaforma blogspost ho deciso di comperare un mio dominio e quindi c'è stato un piccolo cambiamento, ho ridato nuovi colori al nuovo blog, con rubriche nuove, foto migliori (almeno spero), ricette nuovissime e quindi adesso posso dire finalmente che quel piccolo angolo di bar è cresciuto ed è davvero uno spazio tutto mio dove accolgo i miei lettori con chiacchiere, dolcetti e racconti.

Se dovessi dare un consiglio ad una neo foodblogger, cosa diresti?
Essere naturali. Credo che molto spesso l'errore che si fa quando si crea un blog è pensare che creare un blog sul modello di tizio o caio sia un incentivo per avere una buon riscontro di pubblico; non è sempre così, perchè il blog nasce intorno alla persona e non il contrario.
Un blog è l'espressione di noi stessi, quindi io preferisco sempre essere me stessa con i miei lettori, scrivo dei miei errori, chiedo a loro dei consigli, accetto le loro critiche e cerco di mettermi nei loro panni.
All'inizio nessuno sa bene come gestire un blog o come crearlo. Io ricordo che all'inzio ogni settimana cambiavo i colori, proprio perchè non riuscivo a trovare qualcosa che mi piacesse, poi, grazie anche a "mammaGoogle" e alla mia testardaggine, l'ho creato e sistemato come volevo.
Con il tempo si cresce come persona e si crescerà anche come blogger, quindi non preoccupatevi mai se all'inizio il vostro blog è "piccolino", anche lui ha bisogno di essere accudito e nutrito, con il tempo di sicuro vi darà sempre tante soddisfazioni.

Ci doni una ricetta?
Credo che questa sia la domanda più difficile a cui dare una risposta! Nel mio blog ci sono tantissime ricette, per lo più dolci e lievitati..quindi davvero non saprei scegliere...
Si capisce, anche dal nome del mio blog, che il pasto a cui dò maggiore risalto è la colazione, quindi ho deciso di lasciarvi la ricetta di un morbido pan brioche alla cannella che oltre ad essere buonissimo è anche molto carino da presentare.

Ingredienti:
450 gr di farina ( 250 gr farina Manitoba, 200 gr di farina “00″)
1 uovo
60 gr di zucchero semolato
250 ml di latte
15 gr di lievito di birra fresco
60 gr di burro
1 cucchiaino di sale
semi di mezza bacca di vaniglia
per la farcitura:
1 cucchiaio di zucchero semolato
2 cucchiai di cannella in polvere
2 cucchiai di cacao amaro
50 gr di burro morbido
1 rosso d’uovo+ 1 cucchiaio di latte per spennelare

Preparazione:
Sciogliete il lievito in una parte del latte tiepido.
In una ciotola inserite le farine setacciate, aggiungete lo zucchero e i liquidi ( il latte con il lievito sciolto, più quello chevi è rimasto)e i semi della bacca di vaniglia. Inziate ad impastare gli ingredienti( oppure fate andare nella planetaria a velocità 1 con il gancio ad uncino).
Appena gli ingredienti risultano amalgamati aggiungete l’uovo e il sale e continuate ad impastare( fino all’incordatura).
Per ultimo aggiungete il burro morbido a pezzettini, poco alla volta facendolo assorbire nell’impasto.
Una volta pronto, fate lievitare l’impasto in una ciotola coperta con un panno in un luogo lontano da correnti di aria ( io uso mettere le mie ciotole nel forno con la luce accesa). Passate un paio di ore l’impasto dovrebbe essere del tutto raddoppiato.
Riprendete l’impasto e stendetelo sul piano da lavoro infarinato in un rettangolo di 3mm di spessore; preparate il ripieno mischiando in una ciotola il burro morbido,lo zucchero il cacao e la cannella. Dovrete ottenere una crema morbida che spalmerete sulla vostra sfoglia di brioche.
Arrotolate la brioche e fatela lievitare di nuovo per una trentina di minuti, passato questo tempo spennellate sulla superificie il tuorlo d’uovo sbattuto con il cucchiaio di latte ed infornate in forno caldo a 170-180° per 35 minuti.
Sfornate la brioche e fatela raffreddare su una gratella prima di tagliarla.

13 commenti:

  1. mmmm infatti non riuscivo a capire xke cera una foto di cran al tuo nome di blog..eheheheh mi ero scordata che oggie giorno di ineterviste! carinissima la cran :) bacione alessiuccia

    RispondiElimina
  2. Bella intervista complimenti!!!!! baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  3. Conosco Cran, il suo blog è a dir poco splendido!!! Anche questa ricetta non è da meno.. sento già il profumo della cannella!! Mmmmm :P bacissimi

    RispondiElimina
  4. Conosco personalmente Cran e devo dire che oltre ad essere una bravissima cuoca e foodblogger è una carissima ragazza!!! Simpatica da morire...Bellissima intervista! Complimenti a te e a lei e un baciotto a tutte e due!!

    RispondiElimina
  5. Bellissima intervista come sempre Ale e bravissima Cran, non sapevo la storia del blog e di come fosse nato!! un bacio a tutte e due!

    RispondiElimina
  6. Bella intervista.. Brava Ale!! Splendida la ricetta.. Ma Cran la conosco, quando mai propone qualcosa che non sia buono???

    RispondiElimina
  7. brava cran, i suoi lievitati sono ormai famosi, e brava tu per questa rubrica che dà modo di conoscere altre ragazze, i loro blog e le loro storie!

    RispondiElimina
  8. Scommetto che é buonissimo!!!! Sei sempre bravissima! Bella intervista!

    RispondiElimina
  9. Bella la tua idea di queste interviste.. siamo una realtà talmente vasta che è sempre piacevole conoscere qualcosa di più:) ti aggiungo.. passa da me se ti va:)
    un bacio!:)

    RispondiElimina
  10. che bella intervista e la ricetta è splendida

    RispondiElimina
  11. un blog bellissimo quello di Cran, dietro il quale c'è una bella persona! ottimi i consigli che hai dato: tutto ha bisogno del suo tempo per crescere!

    RispondiElimina
  12. Bravissima Cran!!! Lo sai che ti adoro...e adoro le tue ricette e i tuoi lievitati. Il tuo pane è diventato un must in casa mia...e chi lo compra più! :P

    RispondiElimina
  13. Ciao!!!!
    Se ti va passa da me a ritirare un premio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...