martedì 2 ottobre 2012

Tisana alle erbe...è arrivato Ottobre!.

Buongiorno!

Oggi "parliamo" un po', non guardiamo foto di eventi e non ci illuminiamo davanti a ricette di manicaretti. Oggi voglio presentarvi il mese di Ottobre ed i suoi acciacchi.
Il più delle volte lo colleghiamo al vino novello, alle castagne, alle foglie che cadono, ai colori che cambiano, alla prima nebbia e ai camini che iniziano ad accendersi per togliere l'umidità.
Ma Ottobre è anche il mese dei primi raffreddori, del primo mal di gola e...della gastrite. In autunno, infatti, si accentuano i disturbi come il bruciore di stomaco e i dolori localizzati dentro lo sterno.
Recentemente ho letto un articolo su "Vita in Campagna" e parlava proprio di questo, quindi vi racconto.
Per chi soffre di questo disturbo, esistono alimenti che, per le loro caratteristiche nutrizionali e per la facile digeribilità, sono adatti per la cura contro la gastrite: mele, finocchi, zucche, carote, cavoli e ricotte.

Una mela ben matura è ricca di sali minerali che modera l'eccesso di acidità dello stomaco, la pectina che contiene ha un forte potere disinfiammante e cicatrizzante.
Il finocchio ha sostanze aromatiche che favoriscono lo svuotamento dello stomaco.
La zucca nutre, disinfiamma, l'ideale in questo periodo è proprio mangiare ogni tanto riso e zucca.
La carota, ricca di carotene e pectina è da consumarsi cruda o centrifugata, anche uno o due bicchieri al giorno.
Il cavolo (cappuccio o verza), mangiato crudo, promuove la formazione di proteine.
La ricotta è povera di grassi e di sale, quindi limita al massimo l'eccesso di acidità, meglio la ricotta all carne o ai formaggi stagionati.
Oltre a questi alimenti, bisogna tenere bene a mente un aspetto fondamentale per la digestione: la masticazione.
Una buona masticazione facilita la digestione: si consiglia quindi di mangiare molto lentamente, masticare con cura. Questo permette anche di rilassarsi, tranquillizzarsi, far diminuire lo stress e di regolare naturalmente l'apporto di cibo in funzione del senso di sazietà.

Vi lascio una ricetta di una sana tisana, una miscela di erbe con proprietà calmanti e antinfiammatorie.

Ingredienti per la miscela: 
20 gr di camomilla (conosciuta per le proprietà sedative)
40 gr di meliloto (buon calmante)
40 gr di luppolo (con i suoi principi amari accellera la digestione)
20 gr di malva (il più efficace antinfiammatorio vegetale)
10 gr di liquirizia (antiulcera, cicatrizzante e protettiva)

Preparazione:
Mettere 3 cucchiai della miscela in 600 gr di acqua, far bollire e lasciare in infusione per mezz'ora circa.
Filtrare e bere 15 minuti prima dei pasti.



12 commenti:

  1. Ho già preso il raffreddore nonostante il caldo di questi giorni!!! Grazie per questo post molto interessante

    RispondiElimina
  2. Ahhh ma grazie Ale.. ci soffro da sempre.. ed interessante sapere che alcuni alimenti possono aiutarmi! Alcuni li consumo abitualmente! baci :-)

    RispondiElimina
  3. adoro le tisane fatte con ingredienti natural .. se trovo ingredienti la provo!

    RispondiElimina
  4. io ho sempre tante miscele di tisane in casa, proverò anche questa tua. un abbraccio

    RispondiElimina
  5. ho provato a berle qualche volta, ma non sono proprio le mie preferite :D però la tua sembra buona, soprattutto grazie alla radice della liquirizia *__* che a me piace moltissimo!

    RispondiElimina
  6. ...mi segno tutti, ho già avuto il primo sentore e qualche starnutino ;P

    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah...adesso Nonna Papera ti cura ahahahhh =)

      Elimina
  7. autunno tempo di tisane, mi piace la tua proposta per quella punta di liquirizia :-)
    ciao ficoeuva

    RispondiElimina
  8. Ma io la segno visto che è una delle tante mie sofferenze.Bacioni Ale

    RispondiElimina
  9. Adoro le tisane..ebbene sì è iniziato l'autunno!!

    RispondiElimina
  10. grazie per la ricetta tornerà sicuramente utile
    bacioni
    Ale

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...