venerdì 30 novembre 2012

Pasticceria salata. Tante appetitose ricette per antipasti e stuzzichini

Buongiorno!

Da questa settimana, e per tutto il periodo natalizio, mi piacerebbe darvi degli spunti per i vostri regali di Natale.
Io credo che un buon libro sia sempre il miglior regalo da fare e da ricevere. Ovviamente immedesimandosi nei gusti della persona alla quale è destinato ed ovviamente avendo una perfetta conoscenza delle passioni ed interessi del destinatario.
Essendo questo un blog di cucina, ed essendo voi lettori appassionati di cucina, non potevo che scegliere libri pubblicati da poco e a tema culinario.
Oggi inizio con "Pasticceria salata. Tante appetitose ricette per antipasti e stuzzichini" di Marta Tovaglieri.



Nata a Busto Arsizio nel 1977 e cresciuta tra tessuti e abiti, la moda diventa il suo lavoro, fino a quando la cucina, ad un tratto, entra a far parte della sua vita.
Questa passione la porta ad aprire un food blog Streghetta in cucina, "credo che avere le mani in pasta sia un meraviglioso antistress. Inoltre...cosa c'è di più bello di entrare in una casa che profuma di biscotti o di pane appena sfornato?" afferma Marta. La streghetta in poco tempo diventa famosa, la sua capacità nella fotografia, la sua creatività degli abbinamenti unita ad una raffinata eleganza nella scelta delle stoviglie, le permettono di scrivere il suo primo libro. Qui troviamo i suoi scatti e la sua contagiosa voglia che porta ad accendere il forno in qualsiasi occasione.
Marta ci spiega come nel suo libro si possano trovare "piccoli, stuzzicanti salatini per assaporare accostamenti insoliti e sperimentare soluzioni inedite per ogni occasione. Idee sfiziose per preparare cestini con crema di carote e zenzero, rondelle con pancetta e timo, triangoli con caprino e pepe, focaccine di farro con salmone e aneto. Tutto il piacere della pasticceria salata attraverso preparazioni facili e di grande effetto.
Chi sa resistere al profumo di una fragrante torta salata? Si tratta certamente di una tra le pietanze più amate e apprezzate, una vera passione per tutti i golosi. Uno dei grandi pregi di queste appetitose preparazioni è che sono complete dal punto di vista nutrizionale e possono anche costituire un gustoso piatto unico. Se poi si realizzano sotto forma di stuzzicanti bocconcini come quelli suggeriti in questo volume, sarà facile solleticare il palato dei commensali in varie occasioni, che sia il brunch della domenica mattina in famiglia o una merenda con gli amici.
Per realizzare tartellette e salatini in genere si parte da una base di pasta sfoglia, brisée o fillo, che si può farcire con formaggi, uova, verdure, carne, pesce. Le possibilità sono infinite: basta solo assecondare la fantasia! Che la pasta si prepari in casa o si acquisti già pronta, il risultato è comunque eccellente e gustoso. Seguendo le dettagliate istruzioni delle ricette di questo volume, tutte illustrate, sarà facile proporre ai famigliari e agli ospiti prelibatezze come i cannoncini ripieni con salmone, ricotta e aneto, le tartellette con cime di rapa e salsiccia, lo strudel con verza e branzino, i rotolini con melanzane, timo e feta e i cestini di pasta fillo con crema al curry e pollo".

Chi è Marta Tovaglieri?
Sono una ragazza (posso dire ancora ragazza vero?) dalle mille sfaccettature. Un lavoro nella moda e una passione per la cucina.
Sono un po' strega, quasi mamma, sportiva, mangiona, buona amica e piena di energie. Mi districo tra mille progetti e non sono mai ferma.

Quando ha deciso di aprire un blog e come è cambiata la tua vita di post in post?
Il blog è nato alla fine del 2008, è stato un modo per uscire da un periodo brutto della mia vita con un nuovo progetto. E' il mio diario dove condivido le mie ricette e il mio amore per la cucina ed il cibo. Parlo di eventi, di cibi e di persone e posso dare sfogo anche ad un'altra grande mia passione che è quella della fotografia.

Come ti è nata l'idea del libro?
Il libro mi è stato proposto dalla casa editrice ed ho scelto l'argomento della pasticceria salata perchè l'adoro. E' molto versatile, facile, adatta a mille occasioni e permette di fare un figurone con poco.
La pasticceria salata è adatta infatti per aperitivi, buffet in piedi ma anche per antipasti e addirittura per piatti unici.

Perchè e per chi potrebbe essere una bella idea regalo per Natale?

Si tratta di un buon regalo di Natale per chi ama cucinare, ma ha mille cose da fare per cui ha bisogno di ricette semplici ma d'effetto.

Marta ci dona una ricetta chic che può essere fatta in mezz'ora....provare per credere!


Tortine con spinaci e crema di salmone

Aggiungi didascalia
Ingredienti per 5 tortine da 8,5 cm di diametro:
• 1 rotolo di pasta brisée da 230 g
• 200 g di spinaci
• 450 g di salmone fresco in un trancio
• 150 g di ricotta
• olio extravergine di oliva
• sale e pepe

Pulite gli spinaci e metteteli in una pentola bassa e larga con un dito d’acqua e del sale.
Quando l’acqua bolle, abbassate il fuoco e cuocete finché gli spinaci non saranno cotti: ci vorranno circa 25 minuti.
Condite con un fi lo di olio e lasciateli raffreddare.
A parte cuocete il salmone in una padella antiaderente con un filo di olio, per circa 2-3 minuti per lato, iniziando con quello della pelle. Salate leggermente e lasciate raffreddare.
Spezzettate il salmone e frullatelo con la ricotta e una macinata di pepe.
Ricavate dalla pasta brisée cinque cerchi e adagiateli sugli stampi da tortina foderati di carta da forno.
Bucherellate la superfi cie e mettete al centro di ogni tortina un ciuff etto di spinaci.
Mettete la crema di salmone in una sacca da pasticciere e farcite le tortine facendo dei centri attorno agli spinaci.
Infornate a 200 °C per 20-22 minuti.



5 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...