mercoledì 13 febbraio 2013

Whoopie

Buongiorno!

E' whoopie mania anche fra gli chef ormai. Tutti sono incuriositi da questi dolci tradizionali della cultura Amish; si dice che il loro nome, che ricorda la parola inglese "whoopee", ovvero evviva, derivi dall’espressione di gioia che i bambini urlavano quando questi dolcetti venivano cucinati.
Secondo voi "Lo chef dei bambini" poteva rimanere indifferente a questa espressione di gioia?
Direi di no, soprattutto dopo aver trascorso una serata con Mauro Padula, che con Carolina Turconi ha pubblicato il libro "Whoopie" di cui abbiamo già parlato. Lo chef Molon decide così di fare i suoi primi whoopie.



Ingredienti:
base alla vaniglia
1 uovo
120 gr di burro
120 gr di zucchero
230 gr di farina 00
80 gr amido di mais
1 cucchiaino di lievito in polvere
mezzo cucchiaino di bicarbonato 
1 pizzico di sale
100 ml di panna fresca
mezzo cucchiaino di succo di limone
1 cucchiaino di vaniglia
per farcire
crema pasticcera
per decorare
zucchero a velo
50 gr di pinoli

Procedimento:
Lavorare con un robot burro, zucchero, uovo e vaniglia.
Setacciare amido, farina, bicarbonato, lievito e sale.
Mescolare la panna con il succo di limone.
Unire tutti gli ingredienti fino a raggiungere un impasto omogeneo e molto denso.
Versare l'impasto nella sac à poche e distribuirlo su una teglia, rivestita di carta da forno, formando delle palline regolari. Ricoprire con qualche pinolo.
Infornare per 12 minuti circa in forno preriscaldato a 180°.
Sfornare e lasciare riposare.
Nel mentre preparare la crema pasticcera.
Quando basi e crema saranno fredde farcire e comporre il whoopie.
Spolverizzare con lo zucchero a velo per decorare e ultimare.

3 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...