mercoledì 30 novembre 2016

Mangiando ostriche A'Riccione (#aRiccione #aRiccioneMilano #aRiccioneSeafood)

Buongiorno!

Dove si mangia bene il pesce a Milano?
Non ho dubbi: A'Riccione.
A' Riccione, storico locale milanese, nasce come trattoria nel lontano 1926, in Via Taramelli, luogo che ancora oggi accompagna la vita del capoluogo meneghino deliziando i propri avventori con i suoi tipici piatti legati alla tradizione.
A'Riccione e A'Riccione Bistrot, suo fratello minore, propongono ogni sera la loro cucina di pesce e le loro pregiate ostriche. Vi ricordate che ero stata tanto tempo fa e avevo partecipato ad una serata a base di ostriche sapientemente interpretate dai due talentuosi chef, che ancora lavoravano lì, Hassan e Loris Molon, garantendo un'esperienza gastronomica elegante e completa?
Alla degustazione di ostriche organizzata dai fratelli Giuseppe e Dante Di Paolo, titolari dei locali, ho avuto il piacere di conoscere Renato Ravizza di I.Wai Food che mi ha illuminato sul quel mondo marino sconosciuto a me. Una cosa mi è stata subito di facile comprensione: il mondo delle ostriche e il mondo del vino hanno parecchie affinità. Per entrambi esiste il termine "affinare" ad esempio, oppure, come per il vino, l'ostrica la si gusta meglio dopo qualche minuto che la si è aperta.
Altra cosa che mi ha divertito imparare è che le ostriche sono triploidi, nascono senza sesso poi diventano femmine o maschi.

Insomma abbiamo fatto un bel chiacchierare fino al momento del degustare: tutte belle in mostra ecco 14 tipi di ostriche diverse servite con tanto di presentazione.

Ecco arrivare al palato una Gauloise, la Girardeaut, l'irlandese Uirgen e la francese Tsarkaya, fino all'italiana Mediterranea.


Tornando però alla filosofia del ristorante (di cui potete visitare il sito), qui, in ogni piatto, c'è un solo protagonista: il pesce. Mai toccato o soffocato da salse inutili. Piatti di pesce che hanno conquistato una platea di pubblico eccezionale: da Federico Fellini e Giulietta Masina, Charlie Chaplin (che al a'Riccione festeggiò il suo 70º compleanno), Ornella Vanoni, Milva, Tino Scotti, Ugo Tognazzi, Adriano Celentano, Paolo Conte, il tenore Carreras. Addirittura Francis Ford Coppola e Kirk Douglas sono stati più volte al a'Riccione.
Di casa erano anche i noti giornalisti Piero Ostellino e Gaetano Afeltra, Guglielmo Zucconi, Umberto Simonetta, Terzoli e Vaime, Nereo Rocco, Enrico Baj, Ottavio Missoni, Indro Montanelli e Giorgio Bocca. Gianni Brera fondò nel 1956 addirittura il suo Club del Giovedì al tavolo nº14. 
Il piatto forte di questo ristorante è il crudo e in particolare il platau Royal, dispone di una grande varietà di ostriche. 
A' Riccione è un ristorante che abbina alla perfezione l'elevata qualità della cucina a base di pesce freschissimo e raffinato; il locale dal design curato e ricercato abbina esclusività ed eleganza. 
L'atmosfera che si respira è intima, ideale per una cena romantica o un pranzo di lavoro, dove poter assaporare la più sofisticata cucina a base di pesce fresco. All'ingresso, troverete ad accogliervi il banco pescheria dove potete scegliere il pesce che più desiderate. Lasciatevi deliziare dal meraviglioso Gran Plateau Royal (misto di crudo) e dall'ampia scelta di ostriche.
Inoltre, il ristorante dispone anche di una ricca e varietà di vini.
Torniamo a provarlo?





Buzzoole

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...