martedì 30 luglio 2013

Torta Loacker

Buongiorno!

"Veniamo giù dai monti, dai boschi prati in fiore, portiamo con amore, la nostra qualità. Che bella novità Loacker che bontà."
Con questa canzoncina in testa mi sono fatta cinque ore di pullman per raggiungere Heinfel, in Austria, e andare a trovare i miei gnomi preferiti.
Siamo ai piedi delle Dolomiti, un paradiso con aria limpida e acqua fresca. E' il 1925 quando Alfons Loacker inizia la sua produzione a Bolzano. Ieri qui si lavorava a mano, oggi su catena di montaggio ma una unica regola base viene sempre rispettata: non utilizzare nulla che sia alterato, quindi no ai coloranti, agli aromi artificiali o alle materie prime modificate. Si lavora con un unico obiettivo: l'utilizzo di ottimi ingredienti. Abbiamo il cacao raccolto a mano, le nocciole maturate al sole d'Italia, il frumento con i suoi chicchi cresciuti con la forza della terra, la vaniglia e altro ancora.
Seicento dipendenti per trentamila tonnellate di bontà naturale strato su strato.
Nel 1999 viene inaugurata la produzione di Heinfel, qui c'è acqua, aria e temperatura giusta, stare in loco é importante per garantire la qualità del prodotto.
Alla Loacker si lavora su tre turni cinque giorni su sette, ogni quattro minuti si fa la pasta fresca e ogni venti si imbusta. Un processo che garantisce freschezza e immediatezza il cui segreto sta nel know out.
Dopo un giro allo stabilimento per vedere come è strutturata l'azienda, passiamo in conferenza stampa dove abbiamo l'onore di provare la nuova Tortina White, l'alba di un nuovo gusto disponibile dal prossimo settembre.
Loacker Mondo Bontà è il luogo dove grandi e piccini possono vivere in prima persona il mondo Loacker. Loacker Mondo Bontà è un’esperienza multisensoriale che attraverso filmati, tabelloni e giochi interattivi, permette ai suoi visitatori di conoscere in modo divertente la storia dell’azienda, il ciclo di produzione, la provenienza delle materie prime, e tanto altro ancora. Questo tempio della bontà si trova a Heinfels, al confine austriaco con l’Italia, all’interno della sede produttiva dell’azienda a conduzione famigliare. Visitare Loacker Mondo Bontà rappresenta un’occasione unica in cui sono i sensi a guidare il visitatore lungo il percorso che attraversa lo stabilimento. È qui che i più piccoli, ma anche i loro genitori, potranno ascoltare la storia dell’azienda Loacker e scoprire l’artigianalità e la naturalezza che sono alla base di ogni prodotto. 
La struttura di Heinfels ospita, inoltre, al suo interno altre due aree dedicate al gusto e al relax. Loacker Moccaria è molto di più di un coffee-shop: incarna, infatti, il modo tutto italiano di godersi la vita. È il luogo ideale dove rilassarsi e degustare le specialità pasticcere di Loacker magari accompagnate da una delle tante fragranze di caffè torrefatte appositamente per Loacker: un’esperienza gustativa indimenticabile. Il Loacker Point, offre a residenti, turisti e visitatori la possibilità unica di acquistare i prodotti dell’intera gamma Loacker disponibili sui mercati di tutto il mondo.
Lo stabilimento Loacker di Heinfels è ubicato in una posizione privilegiata, situato accanto alla famosa pista ciclabile dell’Alta Pusteria accoglie ogni anno tra i numerosi visitatori tanti ciclisti in cerca di una pausa golosa e naturale. 
Davanti all’edificio i visitatori più piccoli possono divertirsi nel parco giochi adiacente dove sono ospitati gli amati nanetti Loacker.
Sono stati due giorni intensi di incontri e nozioni, terminati con una bellissima passeggiata in bicicletta fino a Lienz.

In ricordo di questa gita ho preparato la mia torta Loacker, ideale per una prima colazione nutriente con una bella tazza di latte.

Ingredienti:
220 gr di farina 00
150 gr di zucchero
1 confezione da 110 gr di wafer Loacker
2 uova
70 ml olio di semi
1 bustina lievito per dolci
latte
zucchero a velo

Procedimento.
Mettere tutti gli ingredienti tranne i wafer nella impastatrice e lavorare per qualche minuto.
Sbriciolare i wafer e aggiungerli all'impasto.
Mettere in una tortiera rivestita con carta da forno e infornare a 180° per 40 minuti circa.


5 commenti:

  1. i miei wafer preferiti in assoluto...

    RispondiElimina
  2. Esatto, quanto latte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao lo aggiungo pian piano fino ad ottenere l'impasto....oggi mi sento di risponderti come mia mamma "q.b." =) Grazie

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...