mercoledì 30 ottobre 2013

Gusto e relax a Rocca Civalieri

Buongiorno!

L'invito arriva gradito da parte di Lucia Arlandini, amministratrice del blog Ti cucino così... in occasione del contest da lei ideato in collaborazione con Andrea Ribaldone, chef di Rocca Civalieri.
Siamo a Quattordio in provincia di Alessandria, immersi nella natura nel cuore del Monferrato, siamo in una splendida struttura ricavata da un recupero architettonico che coniuga armoniosamente elementi tardo Medievali con linee moderne dal design essenziale.
"E' stata comprata negli anni '60 dal nonno di mio marito" mi spiega Fabiola, titolare con il marito "era una vecchia azienda agricola abbandonata che, con il tempo, si deteriorava. Bisognava decide il da farsi, come residenza privata era troppo grande ma lasciarla sarebbe stato un peccato nei confronti del nonno che aveva creato e creduto in Quattordio, bisognava dare un seguito al suo lavoro e così abbiamo deciso di creare Rocca Civalieri. Ci sono voluti tre lunghi anni di lavoro ma ora siamo contenti" e continua "negli splendidi saloni ampi e luminosi ora si respira un’atmosfera raffinata ed elegante, che vi farà rivivere il fascino del glorioso passato, quando Rocca Civalieri era il rifugio estivo di illustri dame e signori della nobiltà Piemontese". Ed è proprio così. La ricerca del dettaglio, la valorizzazione dei particolari, l'attenta cura nel servizio, sono alcune delle attenzioni di tutto lo staff per far vivere un soggiorno di cultura, benessere e relax.



Prima di goderci il momento relax in Spa (che sarà di ben due ore!), raggiungiamo Nizza Monferrato. Qui andiamo a visitare la Casa Vinicola Scarpa dove ci attende il pranzo in cantina con la polenta di Muro Longo e i prodotti del Paniere di Alessandria. 




Al rientro incontriamo lo chef Andrea Ribaldone con la sua allegra brigata in cucina al ristorante Corte di Rocca Civalieri. Fabiola ci racconta come Ribaldone sia approdato da loro "un  gruppo di russi, un anno fa ormai, ha portato Andrea da noi per un cookinshow class da loro organizzato. Lo abbiamo conosciuto, ci siamo parlati e ci siamo trovati, entrambi cercavamo le stesse cose e così è rimasto a dare una mano al giovane Ivan Tondat".











Dopo la squisita cena, non ci resta che andare a dormire, il giorno dopo ci aspetterà la Sagra del Tartufo a Moncalvo (AT) e il nostro naso si trasformerà in strumento da caccia...

.
Vi ricordo che avete tempo ancora fino al 3 novembre per inviare le vostre ricette per il contest e chissà, magari vincere e andare a Rocca Civalieri.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...